dal 2000 al 2010 - AmorSportiva1948

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia
Dal 2000 al 2010

È il 1998 quando a Stefano Lovera succede Giancarlo Reina, presidente deciso a trasformare il volto di Amor: “Un nostro stimato e benvoluto poeta ha ricordato simpaticamente che quando eravamo giovani ed uno non ne capiva granché di calcio, non gli restava che l’Amor. Prima di tutto era quindi necessario un recupero dell’immagine, non solo nell’ambito cittadino ma anche nelle zone circostanti. Fummo i primi a creare un nostro sito Internet, per incrementare il livello promozionale, per una significativa trasparenza e per accattivare gli sponsor, mettendo a loro disposizione qualcosa in più ed innovativo, anche se con l’imperativo  di eliminare i loro marchi dalle divise. Erano essenziali, però, altre consistenti azioni: impostare un’indispensabile riorganizzazione; creare un organigramma completo, con tutte le mansioni ben definite; attrarre investimenti che non interferissero con le esigenze del Centro Giovanile; concretizzare con l’Amministrazione l’affidamento del nuovo campo (sono proprio questi gli anni in cui si sta procedendo al rifacimento dell’oratorio e le squadre di Amor cominciano a giocare sul campo 2, in via Trento); completare in maniera decente tutte le strutture necessarie; evitare “collisioni” tra le due concezioni, quella laica e quella oratoriana, che caratterizzavano la società; calamitare e stimolare un numero sempre maggiore di collaboratori, senza perdere i vecchi che erano stati i pilastri di Amor; realizzare le premesse per il futuro con scuole riconosciute dalla Federazione e con una sensibile crescita qualitativa e quantitativa degli iscritti; dimostrare con i fatti che lo sport avrebbe portato più ragazzi all’Oratorio e che quindi fosse ineluttabile sostenere gli opportuni investimenti; dare le migliori opportunità a tutte le fasce di giovani, da 5 ai 40 anni, sia maschi che femmine; mantenere la propria autonomia, senza però tralasciare l’implementazione dei rapporti con tutte le Associazioni Sportive, non reputandole “concorrenti” ma colleghe nell’educazione ludica dei giovani. Eppoi, altre iniziative che ora, dopo tre anni dall’aver abbandonato il mio compito, ho difficoltà a ricordare in maniera dettagliata”. Nota storica, nel 2000 il Comune di Saronno stipula una convenzione con Amor Sportiva per il Centro Sportivo "Cassina Ferrara"; Centro ha solamente il campo di gara. Giancarlo Reina costruisce il secondo campo (d'allenamento) dotandolo dell'impianto di illuminazione. Tutte le spese vengono sostenute da Giancarlo Reina, il Comune successivamente restituirà l'intero importo speso. Nel 2005, dunque, Giancarlo Reina lascia il comando della Società, passando il testimone a Marco Paolillo, già da tempo presente in Amor in qualità di allenatore: “ Mi fa piacere ricordare quando anch’io ero un atleta di Amor Sportiva e giocavo su quel campo spelacchiato dell’oratorio, dove le porte erano enormi e a ridosso dei muri di recinzione. Noi avevamo solo quello… ma era una gioia potersi ritrovare ad ogni allenamento e alla partita per passare spensieratamente dei momenti irripetibili. Oggi, a mio parere, grazie all’intraprendenza di tutta la comunità di Cassina Ferrara e alla volontà di tutti i presidenti che mi hanno preceduto, le cose sono certamente migliorate sia dal  punto di vista logistico che organizzativo”. Con Marco Paolillo alla guida Amor Sportiva ottiene la prima storica promozione in seconda categoria.
Dal 2000 al 2010
Torna ai contenuti | Torna al menu